Udine, imputazioni per 18 'pirati' che vendevano su eBay

Udine, imputazioni per 18 'pirati' che vendevano su eBay
Scaricavano musica, film, giochi e software dalle maggiori piattaforme di file sharing e poi rivendevano il materiale illecito in tutto il mondo approfittando della vetrina di eBay (il sito d’aste on-line è naturalmente estraneo ai fatti): così diciotto persone sono finite nel mirino della Guardia di Finanza di Udine con l’accusa di aver violato le leggi che tutelano il diritto d’autore e puniscono la pirateria delle opere dell’ingegno.
Le perquisizioni effettuate dalle Fiamme Gialle presso le abitazioni private dei soggetti indagati, in Friuli Venezia Giulia ma anche in Veneto e in Sicilia, hanno portato al sequestro di computer, masterizzatori, stampanti xerografiche e di circa 600 mila file contenenti opere musicali, cinematografiche e televisive, videogames, programmi di grafica ed altro. A carico dei diciotto soggetti pendono ora imputazioni penali e sanzioni amministrative complessive per decine di milioni di euro.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.