Comunicato Stampa: AMMARACICCAPPA live a Roma

La redazione di Rockol non � responsabile del contenuto di questa notizia, che � tratto da un comunicato stampa. Artisti, etichette e aziende che vogliono rendere note le proprie iniziative attraverso la pubblicazione di un loro comunicato stampa in questa sezione possono indirizzare una e-mail a presskit@rockol.it. La pubblicazione dei comunicati � a discrezione della redazione.


sabato 15 dicembre
alle ore 22.30

AMMARACICCAPPA
in concerto presentano
AL QANTARAH-IL PONTE

Locanda Atlantide, Roma
via dei Lucani, 22 - ingresso 5 euro
info@locandatlantide.it - 06 44 70 45 40

“Ammaraciccappa esplora una di quelle strade trasversali che anche io ho sempre amato percorrere. Da molto tempo tutti gli ingredienti erano lì, bastava agitare lo shaker… è fatta: il cocktail è superbo�. Hector Zazou

Guai a chi ci capita! Questa la traduzione più o meno letterale dell'espressione idiomatica del salentino Ammaraciccappa. Un monito che, ovviamente, ha in sé tanta ironia, ma che chiarisce subito all'ascoltatore che sarà difficile riuscire a resistere e non abbandonarsi a questo mix di ritmi estatici provenienti da Sud, d'Italia, e da Nord, dell'Africa.


Il progetto nasce dall'intuizione del percussionista e vocalist salentino Upapadia (front-man del gruppo, autore dei testi originali del disco e collaboratore stabile di Teresa De Sio e Lucilla Galeazzi) di unire i ritmi della Pizzica, della Tammurriata e della Tarantella con quelli rituali della musica Gnawa dell’Algeria e del Marocco e di fondere il suono degli strumenti acustici con l’elettronica facendo attenzione a mantenere intatta l’autenticità dei canti popolari. Grazie all'incontro artistico con Antonino Chiaramonte, compositore e produttore attivo nella scena musicale elettronica contemporanea (vincitore del 34° Concorso Internazionale di Musica Elettroacustica di Bourges 2007 e finalista European Live Electronics Competition ad Amsterdam per il Gaudeamus Music Week 2007) prende vita un’accurata ricerca nell’universo dei suoni elettronici.

Brani tradizionali e composizioni originali sono pronte per essere “ processate�.

Nasce così Al Qantarah, ovvero Il Ponte, simbolo più che mai esplicito di questa operazione musicale e culturale. Una vera e propria miscela di suoni tra tradizione e universo sonoro del mondo moderno. Sax, ciaramella, liuti arabi, organetto, marranzano, tromba, tammorre, "oggetti trovati" e trasformati in percussioni, udu e djembè, canti tradizionali e brani originali si sposano così a raffinate sonorità elettroniche e svelano la commovente attualità di cerimonie antiche e l’insospettabile vicinanza tra lingue e codici diversi. Al Qantarah, Il Ponte, non si limita ad attraversare solo virtualmente il Mediterraneo, attraversa anche epoche ed esperienze musicali apparentemente lontane tra loro. Come, ad esempio accadde con il "colto" Béla Bartók verso la musica di tradizione orale o, in senso inverso, con un “rocker� come Frank Zappa verso la musica "colta", in Al Qantarah, le tecniche, gli strumenti e le storie provenienti dalla tradizione orale contadina rinascono trip hop, ambient, "world", senza tradire la tradizione. Semplicemente confrontandola con l’"oceano di suoni" del mondo moderno. .



Ammaraciccappa in concerto

Upapadia: voce, tamburelli, “strafizzi�.
Nora Tigges: voce.
Renato Vecchio: sax soprano, sopranino, flauti, ciaramelle e duduk.
Fiore Benigni: organetti diatonici
Iginio De Luca: percussioni
Antonino Chiaramonte [aka emj_antonin]: laptop emj performance.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.