Discografici vs. Yahoo! China, la guerra continua

Discografici vs. Yahoo! China, la guerra continua
Continua, in sede di appello, la guerra giudiziaria tra major discografiche e Yahoo! China, accusato di arricchirsi grazie allo sfruttamento illegale dei diritti di proprietà intellettuale (vedi News). Bacchettata da una sentenza del tribunale di Pechino, che l’ha riconosciuta colpevole di fornire link per il download di file illegali, la Web company cinese (facente capo al gruppo Alibaba del magnate Jack Ma, ora posseduto al 44 % dalla casa madre americana di Yahoo!) continua a ribadire la sua innocenza. John Kennedy, presidente della federazione internazionale dei discografici IFPI, non è ovviamente dello stesso avviso. “E’ incredibile”, ha commentato, “che l’industria musicale debba difendersi nei tribunali cinesi contro una società che per una quota azionaria così rilevante è controllata da un’icona dell’imprenditoria americana”; soprattutto perché, aggiunge Kennedy, la stessa Yahoo! “gestisce servizi musicali legittimi in tutto il resto del mondo, Hong Kong e Taiwan inclusi. Dovrebbe distinguersi come l’architetto del commercio on-line legale in Cina, invece di permettere che il suo marchio venga appannato dalla violazione di massa dei copyright”.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.