L’arcivescovo Desmond Tutu appoggia l’iniziativa dei Mattafix per il Darfur

L’arcivescovo Desmond Tutu appoggia l’iniziativa dei Mattafix per il Darfur
Il singolo dei Mattafix intitolato “Living Darfur” (primo estratto dall’album “Rythms and Hymns”, vedi News) ha un testimonial d’eccellenza: l’arcivescovo anglicano Desmond Tutu.
“Questo non è un altro disco di beneficenza”, ha spiegato l’arcivescovo, “qui si parla della sofferenza della gente, per far conoscere al mondo le atrocità commesse ogni giorno”.
La canzone è nata tra il Sudafrica e Londra, la città in cui i due artisti sono residenti, ed il video è stato girato in una zona di guerra al confine del Ciad.
Alle riprese del video hanno partecipato anche alcuni volti noti, tra cui l’attore Matt Damon e la modella Elle McPherson, mentre Mick Jagger ha sostenuto l’iniziativa economicamente donando un’ingente somma al progetto. (Fonte: La Stampa)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.