A sorpresa, in Europa scoppia la febbre dell'Eurofestival - ma l'Italia non c'è

Forse l'Euro ha risvegliato la competitività delle nazioni europee: proprio nell'anno in cui la Rai rinuncia a partecipare con Annalisa Minetti all'Eurofestival, sonnacchiosa manifestazione tra i vincitori dei Festival nazionali, gli altri paesi sembrano per la prima volta manifestare un certo interesse per l'evento, che quest'anno si svolgerà il 9 maggio a Birmingham. Alla radice sembrano esserci un campanilismo non molto europeista, e soprattutto il televoto. Dato che non si può votare per i propri colori (la vittoria dei tedeschi sarebbe scontata), i media stanno cercando espedienti per favorirli. Hanno cominciato i tedeschi con il loro Guildo Horn, sorta di anticonvenzionale Vasco Rossi germanico. Pare che i numerosi fans del cantante siano decisi a votare con telefoni cellulari o a recarsi nelle nazioni confinanti pur di farlo vincere. Gli inglesi operano per vie molto più sottili, col bookmaking: tutti i giornali dànno come favorita la israeliana Dana International, reduce da un cambiamento di sesso, ma fanno notare che affare sarebbe puntare su Imaani, rappresentante della Corona, e ricordano che anche gli stranieri possono scommettere... e votare per lei. Il cantante norvegese Lars Fredriksen ha chiesto ai suoi connazionali di pregare per lui, dal momento che il paese scandinavo è il perdente "storico" della manifestazione. Il quotidiano “Irish Sun” suggerisce ai concittadini di aiutare l'irlandese Dawn Martin votando per le canzoni che non ne possono minacciare il primato in classifica. La tv irlandese RTE è andata su tutte le furie: se Dawn Martin dovesse vincere, toccherebbe alla stazione televisiva organizzare la prossima edizione dell’Eurofestival, e il costo potrebbe mandarla in rovina. Proprio per evitare gli oneri organizzativi legati a una vittoria di Annalisa Minetti, la Rai ha dato forfait.
Music Biz Cafe, parla Francesca Trainini (PMI, Impala)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.