Per Wikipedia il frontman dei Fugazi è morto, ma risponde al telefono

Per Wikipedia il frontman dei Fugazi è morto, ma risponde al telefono
Ian MacKaye, frontman dei Fugazi e Minor Threat, è stato dato per morto. In realtà il fondatore della Dischord Records, 45 anni, sta benone. Non è chiaro chi abbia per primo messo in giro la bufala, se il quotidiano "Baltimore Sun" oppure uno spiritoso su Wikipedia; indipendentemente da ciò, la falsa notizia è presto rimbalzata su altre fonti e su MySpace. Ma, quando un giornalista ha contattato l'ospedale presso il quale MacKaye sarebbe passato a miglior vita, gli è stato riferito che non era stato registrato alcun MacKaye. Il reporter ha quindi telefonato al musicista in persona, e Ian ha immediatamente detto: "Sono ancora vivo". Un gestore di Wikipedia, dove come noto chiunque può scrivere qualsiasi cosa, ha provveduto poi a disabilitare la sezione. All'ultimo controllo di Rockol la sezione (http://en. wikipedia.org/wiki/Ian_MacKaye) risultava ancora "lucchettata".
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.