NEWS   |   Industria / 31/08/2007

Soave (Mescal): 'Con gli Afterhours nessuna divergenza artistica'

Soave (Mescal): 'Con gli Afterhours nessuna divergenza artistica'
Gli Afterhours cambiano squadra, e la notizia fa un certo scalpore dal momento che, chiuso un lungo e strettissimo sodalizio con la Mescal di Valerio Soave, Manuel Agnelli e compagni hanno deciso di affidarsi per il management a Casasonica (vedi News), la “factory” torinese creata dai colleghi e vecchi compagni di scuderia Subsonica. Questi ultimi, come si ricorderà (vedi News), furono protagonisti due anni fa di un acrimonioso divorzio da Soave, con tanto di strascichi legali, accuse di frode contrattuale e richieste reciproche di risarcimento danni poi risolte in una transazione extragiudiziale. Il passaggio a Casasonica degli Afterhours non riguarda la gestione delle attività live del gruppo milanese: del booking continuerà ad occuparsi la Estragon di Alessandro Ceccarelli, che sotto la supervisione di Mescal segue tutti gli artisti legati alla società di Nizza Monferrato.
Quali i motivi di una separazione che ha tutta l’aria di una “scelta di campo” dai risvolti magari anche polemici? Qualcuno ha parlato di divergenze artistiche tra Agnelli e Soave, ma quest’ultimo smentisce decisamente: “Nessuna divergenza artistica”, ha detto a Rockol. “Gli Afterhours sono un grandissimo gruppo e se hanno deciso di terminare la collaborazione con Mescal Management avranno avuto i loro buonissimi motivi: il mio augurio sincero è di proseguire sempre meglio e di rinnovare successi sempre maggiori. Da parte mia mi limito a prenderne atto senza commentare”. “La loro decisione””, aggiunge, “si collega anche a un mio progressivo disimpegno dai settori della discografia, dell’attività live e del management ‘puro’, un processo iniziato due anni fa. Ora il mio impegno principale consiste nello sviluppo all’estero del business editoriale per conto di tutti gli artisti di cui gestiamo le edizioni, Afterhours inclusi. Continuerò a curare personalmente il management di Cristina Donà e dei Modena City Ramblers. Quanto agli Afterhours, il mio contratto con loro è scaduto: il gruppo deve ancora un album che la Mescal si è impegnata a cedere alla EMI, come già fatto con i precedenti due Dvd antologici, con il consenso di Manuel Agnelli”.
Contattato da Rockol, Alessandro Chiapello, responsabile del management per conto di Casasonica, replica che “né io né gli artisti abbiamo ulteriori commenti da fare”.
Scheda artista Tour&Concerti
Testi