NEWS   |   Press Kit / 25/07/2007

Comunicato Stampa: 'Il suono del distacco' con Giovanni Lindo Ferretti

Comunicato Stampa: 'Il suono del distacco' con Giovanni Lindo Ferretti
La redazione di Rockol non è responsabile del contenuto di questa notizia, che è tratto da un comunicato stampa. Artisti, etichette e aziende che vogliono rendere note le proprie iniziative attraverso la pubblicazione di un loro comunicato stampa in questa sezione possono indirizzare una e-mail a presskit@rockol.it. La pubblicazione dei comunicati è a discrezione della redazione.

L’Associazione Semi Cattivi presenta

“Il suono del distacco”
con Giovanni Lindo Ferretti

Carismatica voce narrante di una lettura-concerto in stanze all’interno della montagna

scritto e diretto da Franco Rossi
venerdì 10 agosto
cava in galleria a Fantiscritti (Carrara)

Giovanni Lindo Ferretti ha scelto le cave di Carrara e il racconto scritto e diretto da Franco Rossi per un progetto del tutto originale, “Il suono del distacco”: una lettura musicata all’interno di stanze bibliche, interamente di marmo bianco, scavate nel ventre di una montagna. Scenografia già di per sé suggestiva resa ancora più irreale da effetti di ombre e luci nei quali corpi deformati si muovono come strani animali in attesa (i movimenti sono di Juan Diego Puerta Lopez, i costumi di Elena Cantoni). Questo il nuovo progetto artistico al quale partecipa il cantante ed autore dei CCCP (poi CSI ed ancora PGR), storico fondatore della musica punk-rock italiana, eclettico artista che ha appena pubblicato il libro “Reduce” e che sta portando in tournee l’omonima lettura-concerto. Anche il personaggio del racconto di Franco Rossi è un “reduce”, un uomo sopravvissuto ad un incidente mortale che si rifugia, da solo, all’interno di un vuoto senza tempo, per riflettere sul senso del lavoro (il “cavar marmi”), sulle proprie paure e sui riti per allontanarle, sulla fedeltà e sul legame verso i compagni perduti. Gli spettatori rivivranno l’episodio che gli ha cambiato la vita, ripercorrendo il suo tragitto, attraversando un rugoso tunnel che separa il ricordo dalla “realtà esterna delle cose”, ascoltando la voce di Ferretti – a tratti amara, a tratti rabbiosa – su musiche in parte suonate dal vivo (Massimo Fantoni, Fabrizio Bertone, Giulio Rossi) in parte campionate, dai suoni metallici, vibranti, deformati come un filo di ferro teso sul punto di spezzarsi. Lo spettacolo – in prima nazionale assoluta – è una produzione del Festival di Lunatica e sarà seguito dall’uscita di un video girato in luoghi di archeologia industriale della provincia apuana: fabbriche abbandonate e depositi dismessi.

Notizie pratiche: la cava in galleria Ravaccione è raggiungibile da Carrara (uscita Carrara A12) seguendo le indicazioni per cave Fantiscritti, altrimenti con bus-navetta dalla piazza dell’Ospedale di Carrara (partenze dalle ore 20:00). Essendo una cava interna, si consiglia di portare una giacca e scarpe preferibilmente chiuse.

L’ingresso inizierà alle ore 21:00 dal piazzale esterno alla galleria per gruppi di 40 persone, e lo spettacolo avrà inizio alle ore 21:30 (ultimo ingresso).

Ingresso: 10 €. Il biglietto può essere acquistato sul posto. Posti limitati.

Info:
Info Provincia di Massa Carrara 0585 816252 www.provincia.ms.it
Info APT 0585 240063
Prenotazioni:
associazione “Semi Cattivi”- Stefania Gatti 339 6981617 semi.cattivi@libero.it