Mercato della musica: in America ancora in calo

Una recente indagine fornisce alcuni dati interessanti sui movimenti del mercato discografico americano per quanto riguarda il 1998.
Per i dischi di musica rock (anche se per gli esperti questo termine è oramai quantomeno restrittivo), si assiste a un nuovo calo, pari al 6% sugli acquisti. Guadagnano invece (ma poco) gospel e R&B: rispettivamente il 2 e l'1,6%. Secondo gli esperti, i giovani compresi tra i 15 e i 24 anni (da sempre considerati i maggiori acquirenti di musica) comprano sempre meno dischi anche a causa di Internet: non solo per le nuove possibilità di ascoltare e scaricare musica gratuitamente, ma anche perché i ragazzi si divertono più a fare “surf” on line che ad ascoltare musica.
Il 51, 3% degli acquirenti (cioè la maggioranza) sono poi donne, in gran parte sopra i 30 anni e indirizzate verso il pop e il country: ecco dunque la ragione, secondo le ricerche dell'associazione discografica americana, che sta dietro le vendite milionarie di "Titanic" e dei dischi di donne come Sheryl Crow e Shania Twain.
Aumenta poi la “terza età” del rock: oggi i cinquantenni (e anche più) che comprano dischi sono il doppio di quanto erano dieci anni fa, cosa ovvia tenendo conto che i grandi vecchi del rock sopravvissuti (Bob Dylan, Rolling Stones, Paul McCartney per dirne alcuni) sono loro coetanei.
L'86% degli acquisti, infine, viene ancora fatto nei tradizionali punti vendita, i negozi di dischi: la vendita tramite Internet è oggi all'1,1%. Ancora poco, ma il triplo rispetto a due anni fa.
Dall'archivio di Rockol - Dieci gruppi italiani dai quali ci si potrebbe aspettare una reunion
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.