Nuovo album per Dolly Parton: se lo pubblica da sé

Il prossimo album della sessantunenne cantante del Tennessee, annunciato per il febbraio 2008 e presentato dal suo manager Danny Nozell come il suo “primo disco di mainstream country da diciassette anni a questa parte”, uscirà su un’etichetta di sua proprietà battezzata Dolly Records.

I contratti di distribuzione sono ancora da finalizzare ma Nozell, che gestisce la nuova impresa, ha già fatto sapere di avere scartato l’ipotesi di un accordo con una major. “Non mi hanno proposto niente di interessante”, ha spiegato al settimanale Billboard. “Noi abbiamo le stesse risorse finanziarie, e ho potuto stilare un piano marketing molto più ampio di quelli che mi sono stati presentati”.
Dolly Records si occuperà solo della Parton, senza ingaggiare altri artisti: pubblicato l’album (anticipato in radio a settembre dal singolo “Better get to livin”), la cantante si imbarcherà a inizio 2008 in un tour che la porterà in Europa, Australia, America e Canada.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti

© 2022 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.