Musica digitale: mercato in crescita, ma frenato dai ritardi nella banda larga

Dati recenti di fonte Deloitte segnalano un incremento di fatturato del 44 % per la musica scaricata legalmente da Internet nel corso del primo semestre del 2007; nello stesso periodo di tempo, e grazie a siti come YouTube, gli introiti industriali derivanti dallo streaming di video musicali on-line sono cresciuti di oltre il 130 %.
A frenare il potenziale sviluppo locale del nuovo mercato, tuttavia, sono i ritardi nella diffusione della banda larga denunciati anche nella relazione annuale del presidente dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni (AGCOM) Corrado Calabrò.
“Questi ritardi”, ha osservato il presidente FIMI Enzo Mazza, “rischiano di causare danni anche al nascente mercato della musica digitale e dei contenuti creativi in rete. Siamo di fronte ad un mercato, quello della diffusione di contenuti on-line, con grandi prospettive di crescita, come stanno mostrando anche le ultime ricerche di mercato, ma l’Italia rischia di rimanere tagliata fuori”.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.