Steve Jobs (Apple) re della musica digitale; aprirà un'etichetta?

Steve Jobs (Apple) re della musica digitale; aprirà un'etichetta?
Grazie al successo inossidabile di iTunes e iPod e al debutto incoraggiante dell’iPhone, Steve Jobs è ancora e sempre il re incontrastato della musica digitale. L’ultima incoronazione ufficiosa arriva dalla rivista americana Blender, che colloca il boss della Apple in cima alla lista dei personaggi più influenti del settore relegando alle due piazze d’onore i fondatori di MySpace, Tom Anderson e Chris DeWolfe, e quelli di YouTube, Chad Hurley e Steve Chen. Sorprende un poco ma non troppo, al quarto posto della graduatoria, la presenza di un rappresentante della discografia “tradizionale” come Doug Morris, amministratore delegato di Universal Music, piazzato davanti a Ryan Schreiber di Pitchfork, Ian Rogers di Yahoo! Music e i titolari di Last.fm, LimeWire, RapidShare e MusicToday.
Forte di una posizione per ora inattaccabile e di eccellenti rapporti con molte star del mondo musicale, Jobs potrebbe anche decidere di crearsi prima o poi una sua etichetta discografica (digitale): così quantomeno continuano a sostenere le indiscrezioni dell’ambiente, ora rafforzate dalla situazione di tensione che si è venuta a creare tra la Apple e la stessa Universal, decisa rinegoziare i contratti di licenza su base mensile (vedi News). Si decidesse al grande passo, sostengono alcune fonti del Web, l’uomo di Cupertino avrebbe già dalla sua una coppia di stelle come Jay-Z (che proprio per Universal dirige l’etichetta Island De Jam) e la fidanzata Beyoncé, in scadenza di contratto con la Sony.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.