Sanremo: 'vorrei cantare il pezzo di Al Bano', dice Teo Teocoli, la star del Dopofestival

Si è difeso bene Teo Tecoli dalle insidie del Dopofestival, nonostante la partenza sia stata particolarmente faticosa: «Anzitutto sono scivolato appena entrato in scena, anche se fortunatamente sono riuscito a riprendermi in tempo dalla possibile caduta. Poi ho avuto qualche difficoltà nell’intrattenere gli ospiti mentre mancava Fabio Fazio, perché personalmente non li conoscevo, per cui non sapevo quanta confidenza potevo prendermi. Con Fabio in questi giorni abbiamo lavorato a distanza, ci siamo sentiti per telefono molte volte ma alla fine lui è entrato per la prima volta nel teatro del Casinò proprio ieri sera». All’incontro stampa dell’organizzazione Teo Teocoli è arrivato con un poderoso paio di occhiali di sole, ben presto tolti per far fronte alle domande dei vari giornalisti.


Cosa pensi che ci sia da rivedere, rispetto alla confusione di ieri sera?
Non lo so ancora, oggi faremo una riunione per cambiare un po’ di cose. Penso che la prima cosa da fare sia snellire un po’ i collegamenti, visto che non è particolarmente agevole muoversi per la città. Per giunta molti artisti fanno la loro vita senza curarsi - giustamente - dei ritmi televisivi, per cui ad esempio ieri sera abbiamo lanciato tutta la storia di Al Bano e quando poi siamo arrivati al suo ristorante lui aveva già finito di mangiare e se n’era andato. Gli Stadio sono arrivati alla fine e poi li hanno tagliati...meno male che c’è stato Cesarone...

Era prevista soltanto l’imitazione di Maldini o ce n’erano altre in programma?
Erano previste altre imitazioni, ma eravamo in ritardo di un quarto d’ora... così quando Fabio mi ha detto ‘arrivederci’, gli ho detto ‘niente arrivederci’, perché tra il trucco e altro non avrei neanche fatto in tempo a rientrare.


E stasera farai qualcos’altro?
Direi di tenere buono Cesare Maldini, che mi sembra il vero critico ufficiale del Festival. Se poi viene fuori qualche sorpresa, qualcosa alla Fazio, ben venga, ma per ora non c’è niente di programmato dal punto di vista del trucco o dei cambi d’abito.

Cosa ne pensi delle critiche fatte a Fazio?
Alcune mi sembrano ingiuste, soprattutto quelle di chi dice "Fazio porta a Sanremo la stessa formuletta di Quelli che il calcio...". Attenzione, quella non è una formuletta...una trasmissione che ha sei anni e che cresce è quanto meno un formulone, e quindi è chiaro che è da portare anche qui al Festival, non è che uno deve cambiare tutto il suo metodo di lavoro per dimostrare originalità a tutti i costi...

Cosa ti ha colpito di più del Festival, visto che è la prima volta che vieni...

Mi ha emozionato Dulbecco, la sua serenità, sembrava che lui non sapesse che c’erano milioni di persone a guardarlo...

Tu sapevi chi era Dulbecco, prima del Festival?
No, sinceramente no... e credo che anche se una riunione di studiosi a Pasadena ospitasse Teocoli non ne parlerebbe nessuno. Segno che lui è veramente un personaggio. Mi è piaciuto anche Aldrin, l’astronauta, ce ne vorrebbero di più, questa è gente che viene da un altro pianeta; e vederli divertirsi, mantenere la propria allegria anche in un contesto così mi ha molto colpito.

Non è che dopo aver visto loro inventerai nuovi personaggi?
Magari sì. D’altra parte ormai quando la gente mi incontra per strada mi chiede in anteprima quali imitazioni farò e, se non sono quelle che vogliono loro, sono anche capaci di protestare. A volte utilizzo mia moglie come cavia, le faccio delle imitazioni e se non le riconosce la insulto. Sono entrato in un tunnel, ormai non riesco più a parlare con la mia voce normale.


Quali canzoni ti sono piaciute?
Mi è piaciuta Antonella Ruggiero, poi gli Stadio e anche il brano di Gatto Panceri. Mi sembra che il livello delle canzoni fosse buono, in generale. Mi è piaciuta anche la canzone di Eugenio Finardi.

Quale ti sentiresti di cantare?
Quella di Al Bano. È sicuramente la mia canzone.

Stasera ci saranno più ospiti musicali?
Spero di si, non dipende da noi. Comunque sarebbe bello averne qualcuno in studio. Staremo a vedere.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti

© 2022 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.