Verdetto Sony BMG, slitta tutto al 10 ottobre

Slitta ancora una volta il verdetto finale dell'antitrust sulla fusione tra le case discografiche Sony e BMG: la Commissione Europea ha infatti deciso di procrastinare al 10 ottobre la decisione, dopo aver richiesto e ottenuto dalle parti in causa una documentazione supplementare riguardante le rispettive pratiche commmerciali e attività industriali. In particolare, l'autorità che vigila sulla concorrenza e sul mercato starebbe esaminando informazioni più dettagliate sui prezzi di vendita praticati dalle due major nei paesi dell'Unione, così da verificare la sussistenza o meno di pratiche collusive. Altri documenti sono stati depositati nel frattempo dall'associazione delle etichette indipendenti Impala, principale oppositore del "merger" che l'anno scorso era riuscito a far invalidare il primo verdetto favorevole emesso dalla CE (vedi News).
Music Biz Cafe Summer: radio e TV verso il futuro
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.