Esilio dorato: a Levy (EMI) quasi 7 milioni di euro in un anno

Esilio dorato: a Levy (EMI) quasi 7 milioni di euro in un anno
Sollevato bruscamente dall’incarico di presidente della EMI, l’11 gennaio scorso (vedi News), Alain Levy si è potuto consolare con una liquidazione principesca, quasi due milioni e mezzo di sterline (3,7 milioni di euro) previsti dal suo contratto di lavoro in caso di risoluzione unilaterale e anticipata. Lo rivela l’ultimo report finanziario trasmesso agli azionisti dalla casa discografica, aggiungendo che al suo stipendio base di 912 mila sterline (1 milione e 348 mila euro) il top manager francese aggiunse a fine rapporto altri 1,2 milioni di sterline a titolo di bonus e benefit nel frattempo maturati, portando la somma complessivamente intascata nell’anno a 4,6 milioni di sterline, 6,8 milioni di euro.
Al suo predecessore Ken Berry (vedi News), tuttavia, era andata ancora meglio: quando fu costretto a lasciare la EMI nel 2001 incassò dall’azienda la bellezza di 7,4 milioni di sterline, 10,9 milioni di euro.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.