Autori ed editori, il loro nuovo presidente mondiale è uno dei Bee Gees

La CISAC, Confederazione Internazionale degli Autori ed Editori con sede nel cuore politico dell’Europa, a Bruxelles, è una di quelle organizzazioni di categoria che l’opinione comune vuole seriose e burocratiche, ingessate nel loro ruolo istituzionale.

La sua immagine e il suo profilo pubblico miglioreranno sicuramente in seguito alla decisione di affidarne la guida, da qui al 2010, a Robin Gibb, il Bee Gees diventato famoso in tutto il mondo per “Massachusetts” e “Run to me”, “Stayin’ alive” e “La febbre del sabato sera”, che ora si scopre avere doti non solo di vocalist e compositore ma anche di oratore, diplomatico e leader carismatico. La sua investitura a presidente dell’ente, riportano le cronache, è arrivata dopo un applauditissimo intervento al primo “Copyright summit” organizzato dalla CISAC nella capitale belga, in cui Gibb (davanti a premi Oscar come Nicola Piovani e Vittorio Storaro e ai membri di 217 società degli autori in rappresentanza di 114 paesi diversi) ha perorato la causa degli autori ed editori la cui sopravvivenza economica è messa oggi a repentaglio dall’industria tecnologica, dai fornitori di accessi Internet e dalla pirateria telematica. .


Al meeting di Bruxelles ha partecipato anche la SIAE, che nel 2008 ospiterà l’Assemblea mondiale della stessa CISAC; nel frattempo il direttore generale della società di viale della Letteratura, Angelo Della Valle, è stato anche nominato membro del Board of Directors, del Finance Committee e del Management Committee del BIEM, l’organizzazione internazionale composta dalle società che amministrano i diritti di riproduzione meccanica su supporti come cd e dvd.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.