Musica digitale, a fine estate debutta SpiralFrog

Dopo diversi ritardi, rinvii e cambi di management (vedi News) SpiralFrog, uno dei pionieri della musica gratis in Rete “pagata” dalla pubblicità, è finalmente pronto, o quasi, a debuttare negli Stati Uniti: accadrà a fine estate, ha annunciato il presidente e fondatore Joe Mohen partecipando a Bruxelles a un panel tra addetti ai lavori organizzato dalla CISAC, confederazione internazionale delle società degli autori e compositori a cui aderisce anche la SIAE.
Il servizio di download legale e gratuito, ha aggiunto Mohen, avrà a disposizione inizialmente un catalogo di oltre due milioni di brani musicali (tra coloro che hanno già autorizzato l’uso del loro repertorio figurano la casa discografica Universal Music e la società di edizioni EMI Music Publishing, rispettivi leader di settore) e in Canada, dove la piattaforma sta effettuando i suoi primi test, l’elenco degli inserzionisti pubblicitari è già di tutto rispetto.
I talk show di Rockol per la Milano Music Week: “Il ticketing”
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.