Video on-line, finalmente EMI si mette d'accordo con YouTube

Video on-line, finalmente EMI si mette d'accordo con YouTube
Ultima tra le quattro major discografiche (si dice che le altre, Universal Music, Warner Music e Sony BMG, siano anche diventate azioniste della società: vedi News), anche la EMI si è messa d’accordo con YouTube e il suo nuovo proprietario Google, legalizzando la diffusione sul popolarissimo sito Internet dei filmati musicali che riguardano i suoi artisti, e consentendone l’uso “creativo” da parte degli utenti della piattaforma, per “collage” videomusicali o video autoprodotti che utilizzano il suo repertorio musicale come colonna sonora.
“Con questo accordo”, ha commentato soddisfatto Chad Hurley, amministratore delegato e cofondatore di YouTube, “tutte e quatto le principali case discografiche del mondo sono oggi nostri partner ufficiali”, mentre Eric Nicoli, ceo della EMI, ha sottolineato che in questo modo “gli artisti saranno equamente compensati per le loro opere”. Alla casa discografica sarà anche consentito di bloccare la diffusione sul sito del suo repertorio, nei casi in cui lo ritenga necessario: e sembra che proprio l’entrata in funzione del software che consente di identificare con precisione (ed eventualmente eliminare dal database) i materiali coperti da copyright abbia finalmente convinto la EMI ad autorizzare la “messa in onda” su YouTube del suo catalogo (Robbie Williams, Coldplay, Radiohead, Gorillaz, Lily Allen, Vasco Rossi, Tiziano Ferro ecc ecc.).
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.