Rockol - sezioni principali

NEWS   |   Industria / 29/05/2007

Universal BMG, a metà giugno le prime decisioni

Universal BMG, a metà giugno le prime decisioni
Completata l’acquisizione delle edizioni BMG da parte di Universal Music (vedi News), sta per nascere una nuova superpotenza del publishing musicale che amministrerà i diritti sulle canzoni di U2 e Christina Aguilera, di Mariah Carey e Shakira, di Prince e dei Gnarls Barkley, di Zucchero e di Gigi D’Alessio, ma anche composizioni di Leonard Bernstein e di Ennio Morricone, e il repertorio classico di Verdi, Puccini, Donizetti, Liszt e Nono eredità della storica Casa Ricordi: un vastissimo patrimonio che ne fa il leader di mercato davanti ad EMI e Warner Music.
In “tempi rapidi” (così ha promesso la dirigenza: si parla, effettivamente, di una quindicina di giorni) le due società inizieranno il processo di integrazione: problema delicato, tenendo conto che l’azienda incorporante, Universal Music Publishing, è decisamente più piccola di quella incorporata, BMG. In Italia, per esempio il rapporto degli organici è più o meno di uno a quattro, 9 addetti per Universal e oltre 40 (esclusa la divisione “Publications” che si occupa di stampa e distribuzione di spartiti musicali) per BMG Ricordi Music Publishing.