Fusione Universal BMG, le indie europee studiano le carte

“Wait and see”, aspettiamo e vediamo: l’associazione delle indie europee, Impala, reagisce con prudenza e circospezione alla notizia (del resto ampiamente attesa) del nulla osta della Commissione Europea alla fusione tra le edizioni musicali di Universal e BMG (vedi News). “Gli indipendenti”, spiega un comunicato diramato dall’associazione, “valuteranno la decisione in dettaglio per determinare se le contromisure (adottate dalle due società) rappresentano un freno efficace al potere commerciale di Universal BMG, ora la più grande casa discografica e editore musicale del mondo”.
Impala, in pratica, si riserva “il diritto di perseguire il capovolgimento o la sospensione della decisione per motivi tanto di procedura che di sostanza se, dopo avere consultato i suoi membri, concluderà che le soluzioni adottate risultano insufficienti” (a garantire la tutela della concorrenza sul mercato). Per intanto l’associazione e il suo direttivo, Patrick Zelnik (Naive), Martin Mills (Beggars Group) e Michel Lambot (PIAS), osservano che il verdetto dell’Antitrust “manda un chiaro messaggio a tutte le major che le fusioni senza concessioni non verranno consentite”: a influenzare in modo decisivo il parere della Commissione Europea è stato infatti l’impegno sottoscritto da Universal BMG di disfarsi della proprietà e dei diritti sulle società Zomba e Rondor Music in Europa (vedi News).
Music Biz Cafe, parla Claudio Buja (presidente Universal Music Publishing)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.