Bronfman (Warner) offre un 'contentino' alla EMI

Edgar Bronfman Jr., boss della major americana Warner Music, ha un premio di consolazione pronto per la EMI, nel caso il tentativo di fusione tra le due società discografiche non vada in porto: 100 milioni di sterline (146 milioni di euro), scrive il Sunday Times, nel caso il “merger” venga bloccato dall’Antitrust o non si verifichi per altre cause di forza maggiore.
La clausola autoimposta dalla Warner dimostra la sua buona volontà nel condurre a termine l’operazione, rafforzando un’offerta che, si dice, è già superiore in termini economici a quella delle altre società interessate all’acquisto (come noto, i nomi che circolano in questi giorni sono quelli delle venture capital One Equity, Cerberus e Fortress: vedi News): 260 pence per azione, contro i 255 offerti dagli altri candidati. La EMI, stavolta, sembra voler prendere seriamente la proposta, dal momento che ha permesso agli uomini di Warner di prendere visione dei suoi libri contabili (vedi News): i suoi attuali azionisti di maggioranza sono più favorevoli alla cessione dell’impresa a un’altra casa discografica, soluzione che permetterebbe di abbassare i costi di esercizio nel medio termine, anche se restano dubbiosi su quel che ne penserà la Commissione Europea.
Dall'archivio di Rockol - Artisti che odiano i loro successi: 11 casi da manuale
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.