Celebrazioni FIAT: parlano Britti, Spezzali, Cecchetto, Lamedica e Nada

Celebrazioni FIAT: parlano Britti, Spezzali, Cecchetto, Lamedica e Nada
Su "La Stampa", dichiarazioni in pillole dei protagonisti alle celebrazioni per il centenario della FIAT.
Alex Britti: "Saremo io e Martina (la sua chitarra - n.d.r.)... La chiamo Martina perché è un Martin, una chitarra un po’ storica: ce l’aveva Robert Johnson, l’ha usata anche James Taylor... [Suonerò] i singoli: "Solo una volta", "Gelido", "Oggi sono io" e "Mi piaci"... [La nostra è una generazione] un po’ strana, piena di dubbi. Bene o male, ogni generazione crede in qualcosa, almeno per un periodo: noi siamo figli del ’68, io anzi sono nato proprio nel ’68. Abbiamo scoperto subito che tutti quegli ideali sono crollati. Forse erano esagerati, c’è stato anche il problema della droga, usato magari come scusa per dargli addosso. Siamo figli di un periodo colpevolizzato, siamo cresciuti mentre la gente cambiava idea e abbiamo incamerato insicurezze e dubbi... Non [sono] ancora [diventato ricco]: pagano a mesi".
Claudio Cecchetto: "Se la Fiat ha cento anni vuol dire che è nata prima di me".
Max Pezzali: "E’ quanto di meglio c’è sul mercato: la musica italiana è in pezzi, e quando accade così bisogna scegliere i numeri 1".
Irene Lamedica: "E’ un po’ come festeggiare l’Italia - comunque ogni volta salire sul palco è scommettere, raggiungere l’obiettivo. A me interessa soprattutto cantare".
Nada: "In un set piuttosto breve, cercherò di fare le due canzoni mie più famose: "Amore disperato" e "Ma che freddo fa"; poi pezzi nuovi... Il concerto è per metà acustico e per metà elettrico... Non ci conoscevamo [con Celentano], pensi. Già mentre ero a Sanremo mi hanno detto che mi cercava, ma in mezzo a tanta confusione non ci credevo. Poi ci siamo telefonati, mi ha detto che il mio disco gli piace tantissimo e di fregarmene se ancora la fortuna non è arrivata, che è successo anche a lui".
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.