Germania in ginocchio, i discografici chiedono aiuto alla Merkel

Germania in ginocchio, i discografici chiedono aiuto alla Merkel
Allarme rosso in Germania. Dal 2000 ad oggi il mercato discografico locale ha subito un crollo del 50 %, il più grave d’Europa, e per arginare un crollo che sembra irreversibile l’industria chiede aiuto direttamente ad Angela Merkel. Il Cancelliere tedesco, che è anche presidente del Consiglio Europeo e del G8, si è dimostrata disponibile al dialogo e in questi giorni ha incontrato una delegazione internazionale capeggiata dal presidente IFPI John Kennedy e comprendente anche Lucien Grainge (Universal Music), JF Cecillon (EMI), Rolf Schmidt-Holtz (Sony BMG) e Michael Haentjes (edel). I top manager della discografia europea, preoccupati da una situazione che rischia di avere forti ripercussioni internazionali (la Germania è tuttora una delle cinque potenze discografiche al mondo), hanno proposto alla Merkel un pacchetto di misure urgenti contro il dilagare della pirateria on-line e la vendita di cd-r illegali: obbligo per gli ISP di bloccare l’accesso Internet a chi “carica” in Rete file musicali protetti da copyright, restrizione del diritto di masterizzare dischi a chi li ha acquistati regolarmente sul mercato (esclusi, dunque, amici e conoscenti: proposta sicuramente destinata a far molto discutere), pressioni politiche sul governo ceco affinché eserciti controlli più stretti sui traffici illeciti che avvengono alle frontiere tra i due paesi e, su un piano più generale, introduzione di norme che parifichino a quella in vigore negli Stati Uniti la durata di protezione dei diritti di proprietà intellettuale in Europa.
“Apprezziamo il fatto che il Cancelliere abbia capito la natura dei problemi che stiamo fronteggiando e che desideri svolgere un ruolo attivo nella loro risoluzione”, ha detto Kennedy al termine dell’incontro. “Se il governo agirà subito, siamo fiduciosi che l’industria tedesca possa invertire il suo trend declinante e tornare a funzionare regolarmente nell’arco di tre o cinque anni”.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.