Comunicato Stampa: Concerto tributo per l'anniversario della morte di Bob Marley

Comunicato Stampa: Concerto tributo per l'anniversario della morte di Bob Marley
La redazione di Rockol non è responsabile del contenuto di questa notizia, che è tratto da un comunicato stampa. Artisti, etichette e aziende che vogliono rendere note le proprie iniziative attraverso la pubblicazione di un loro comunicato stampa in questa sezione possono indirizzare una e-mail a presskit@rockol.it. La pubblicazione dei comunicati è a discrezione della redazione.

Venerdì 11 maggio ore 22.30

Madras Lounge by Havana
[Pozzuoli: Napoli, uscita tangenziale via Campana]
presenta

KANDIMAN

ne
“La coscienza del reggae * Tributo a Bob Marley”

Opening set Kinky Sound + Papa Ozne + Fat Professor + Marcello Coleman Ingresso 7 euro - Info: 347 9542842.

_____ Nel 26° anniversario della scomparsa di Bob Marley, morto l’11 maggio 1981 in seguito a un tumore, Napoli celebra il signore del reggae con una festa-evento al Madras by Havana. Nel club di Pozzuoli, dalle 22.30 porte aperte al party “La coscienza del reggae / Tributo a Bob Marley”.
Un lunghissimo live-set al ritmo infiammabile di reggae, ska, dancehall vecchia scuola, rocksteady e dub che culminerà nell’esibizione di Kandiman, vocalist leader dei leggendari Wailers, la band giamaicana nata negli anni Sessanta e nella quale lo stesso Robert Nesta Marley – questo il vero nome di Bob – debuttò.

Kandiman – pseudonimo di Byron Antonio Reid – presenterà alcuni indimenticabili classici del sound made in Giamaica ma anche singoli di produzione recente: da “Reggaeman Is Coming” a “Dutty Vaggaban” e “Big Barboon”. Fino a “Gang War”, “Babylon”, “Marley Culture” e “Your Love Gotta Hold On Me”.

Link KANDIMAN:
http://profile.myspace.com/index.cfm?fuseaction=user.viewprofile&friendid=92401912

http://www.youtube.com/watch?v=ycDZ8Bbnjxc

_________________________________________ Nella pagina seguente, sintesi biografiche: KANDIMAN
Nato Byron Antonio Reid nel 1957 ad Hanover, Jamaica. La sua carriera solista è cominciata a metà degli anni Settanta, con incisioni discografiche per i maggiori producer giamaicani come Coxone Dodd, Augustus Pablo, Jack Ruby e King Tubby. Preferisce tenere la parte del leone da dancehall che non da artista barricato in studio di registrazione. Storici i suoi special e dub-plates e, in particolare, le collaborazioni con Stone Love. L’impressionante somiglianza della sua voce con quella di Bob Marley lo hanno proposto all’attenzione del pubblico internazionale, fino a concedergli il giusto ruolo come front singer degli originali Wailers, la band che fu di Bob.

MARCELLO COLEMAN
Nato a Napoli nel 1964 da padre americano e madre italiana, Marcello fin da piccolo dimostra attitudini musicali partecipando a diversi concorsi per bambini. Da adolescente, suona con molti musicisti partenopei, tra cui Bisca, Walhalla, Tullio De Piscopo. Arriva al teatro con Tato Russo, ed è di nuovo in tour con Tony Esposito. Negli anni inizia le partecipazioni con i dj campani in ambito dance-house-pop and chill out e nel 1995 fonda la Marcello Coleman Band. Negli ultimi anni è diventato il front-man dell’Orchestra Italiana di Renzo Arbore e ha cantato negli album di Miele, La Famiglia e Nevrotype.

KINKY SOUND
Kinky Sound è il primo sound system napoletano, fondato nel 1994 da Fabio “Mr. Kinky”, veterano del reggae a Napoli, e la sua sede è lo storico reggae club “Kinky Bar” in via Cisterna dell’Olio. "Diffondere la vibrazione reggae nel mondo" è il suo scopo; così Kinky Sound è anche coinvolto in una intensa attività di produzioni e promozioni. Dal 1994 ad oggi Kinky conta numerose produzioni con i più grandi artisti della reggae music ed è stato sempre presente come artista, promoter o producer in tutti maggiori eventi reggae nella nostra città, da Luciano a Zion Train.
Altre info su www.kinkyjam.com

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.