Momo: 'Mi piacerebbe scrivere per Mina'

Momo: 'Mi piacerebbe scrivere per Mina'
"Sono un po' agitata", ci confessa Momo, raggiunta telefonicamente poco fa a Roma in occasione della presentazione del suo esordio discografico, "Il giocoliere", giunto da poco nei negozi. Agitata per l'improvvisa notorietà che le è esplosa sotto il naso, trasformandola da personaggio di culto dell'underground romano a fenomeno nazional-popolare? Per l'esposizione mediatica alla quale è stata sottoposta dal passato festival di Sanremo, facendola passare dalle platee "off" composte da appassionati e palati fini al leviatanico pubblico generalista? Macché: "Stasera ho un concerto, e prima di esibirmi sono sempre un po' agitata". Forse il suo segreto è proprio questo: lunare e imperturbabile, Momo vive in un mondo parallelo che la mette al riparo da qualsiasi ansia da prestazione, preservandola da pose ed atteggiamenti da "deb" di lusso. "Anche per la faccenda di Sanremo", continua lei: "Se mi avessero avvertito prima mi sarei agitata molto di più. Invece mi sono ritrovata lì all'improvviso, senza neanche il tempo di rendermene conto...". Ma se, un domani, dovessi trovarti sul palco dell'Ariston come concorrente, come ti porresti? "Spero proprio di andarci. E poi so già come si fa: devo solo mettere un piedi davanti all'altro fino ad arrivare davanti al pubblico, e poi iniziare a cantare...". Ma se da una parte l'artista nata a L'Aquila ma romana d'adozione deve fare i conti col primo stress da successo, dall'altra può bearsi nel vedere anni di lavoro raccolti nel suo Cd d'esordio: "Sono felicissima per 'Il giocoliere'". Talmente felice che oggi sono entrata in un negozio e me ne sono comprata una copia". Come ha preso forma il disco? "Il mio produttore, Simone Grassi, è amico del cantautore folk americano Jono Manson: lui mi ha aiutato a fissare le idee su nastro in modo molto stimolante ma estremamente rispettoso. Forse troppo rispettoso, perché non mi ha mai spinto a stravolgere una canzone, 'limitandosi' sempre e solo ad abbellirla". Nel Cd sono inclusi alcuni brani, come "Momosessuale" e "Buon governo", che suonano molto attuali, soprattutto riguardo alle liriche... "Già, eppure sono state scritte più di due anni fa. Sono rimasta sorpresa anch'io che toccassero ancora tematiche da prima pagina...". Negativamente sorpresa? "Per carità, no! Lo sappiamo, la storia l'abbiamo studiata tutti. Le cose non possono migliorarsi, le situazioni non possono cambiare in così pochi anni. E poi se il mondo dovesse migliorare gente come me rimarrebbe senza lavoro...". Quasi non ci crede, Momo, alla situazione che sta vivendo. E, se le si chiede di esprimere un desiderio, lei scoppiando in una risata ammette: "Sapete una cosa? Mi piacerebbe che Mina cantasse una mia canzone...". E perché tanta ilarità nel confessarlo? "Perché tanta ilarità? Ma ve lo immaginate? 'Mina canta Momo'...". Perché no? Con la Tigre di Cremona sempre molto interessata ai giovani autori e sotto contratto con la tua stessa etichetta. "Sul serio? Davvero? Allora chiederò a chi di dovere...".
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.