Piccolo è bello: Trashcan Sinatras, avanti dopo 20 anni senza etichette

Non si può certo dire che i media musicali britannici parlino spesso dei Trashcan Sinatras, che pure al loro esordio, vent'anni fa, avevano fatto versare i proverbiali fiumi d'inchiostro. Anzi, diciamo pure che non ne parlano affatto. Eppure il gruppo scozzese, dopo aver tentennato in seguito al fallimento -a metà anni Novanta- dell'etichetta che li aveva fino al quel momento sospinti, la Go!Discs, ha sempre continuato a vivere. In maniera sotterranea. Per un coriaceo manipolo di adepti. Per dei fan coraggiosi e fedelissimi. A volte affidando i propri nuovi album a piccole etichette, altre volte pubblicando esclusivamente sul loro sito. Ecco così, ad esempio, che nel 2003 Francis Reader e soci hanno pubblicato l'album "Zebra the family", nel 2004 "Weightlifting", nel 2005 "Fez". Pochi giorni fa una nuova canzone dei TS, "Half an apple", è stata inclusa nella compilation "Ballads of the book". Nel corso della prossima estate la Universal ripubblicherà i primi tre album della formazone, "Cake" (quello con uno dei singoli più venduti della band, "Obscurity knocks", uscito il 5 febbraio 1990), "I've seen everything" e "A happy pocket". Le ripubblicazioni usciranno in tutto il mondo, tranne USA e Canada. Intanto i Trashcan Sinatras -da Irvine, Ayrshire- stanno lavorando sul prossimo album, ed hanno in fase di assemblaggio una quindicina di pezzi. Il CD sicuramente non sarà un successo, ed è anzi altamente improbabile che riesca a penetrare nella Top 40 britannica. Ma fa niente. Loro vanno avanti ugualmente, con passione.
Parecchi brani in mp3 del gruppo si possono ascoltare gratuitamente a pagina http://www.trashcansinatras.com/downloads.shtml#mp3.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.