Dal produttore al consumatore: musica in vendita su Bebo, il MySpace inglese

Dal produttore al consumatore: musica in vendita su Bebo, il MySpace inglese
Meno famoso ma simile a MySpace, il sito inglese di social networking Bebo permette ora a qualunque artista indie o senza contratto presente sulle sue pagine Web di vendere direttamente musica ai consumatori: a tale scopo è stata creata un’apposita area, “Bebo Bands”, direttamente collegata a un negozio on-line, “indiestore”, gestito dalla piattaforma di distribuzione 7digital e le cui vendite saranno conteggiate nelle classifiche di vendita ufficiali compilate dalla Official Charts Company (Regno Unito) e da Nielsen SoundScan (Stati Uniti). A poter usufruire dell’offerta musicale di Bebo sono i suoi 31 milioni di utenti registrati dislocati tra Regno Unito, Irlanda, Stati Uniti, Canada, Australia e Nuova Zelanda, mentre le band e gli artisti già iscritti al servizio sono circa 450 mila: questi ultimi possono vendere le loro canzoni a pacchetti di 4 o di 20 per volta, incassando rispettivamente il 70 o l’80 % del prezzo dei download da essi stessi fissato. Gli acquirenti, a loro volta, possono pagare la musica scaricata attraverso PayPal o col cellulare, facendosi addebitare il costo sulla bolletta telefonica.
“Oggi la gente scopre più musica sui siti di networking che sulle radio tradizionali o in altri media”, ha spiegato il managing director di 7digital, Ben Drury, al sito Billboard.biz. “Così bisogna fare in modo che agli utenti basti un click per acquistare le canzoni, senza tante complicazioni”.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.