Mick Hucknall (Simply Red) attacca Mtv e i nazionalisti inglesi

Mick Hucknall (Simply Red) attacca Mtv e i nazionalisti inglesi
Si intitola “Money TV� la canzone inclusa nel nuovo album dei Simply Red, “Stay�, con cui la band di Mick Hucknall attacca il celebre canale musicale Mtv. “Mi chiedo cosa abbia mai significato 'm' nel nome di Mtv. Diciamoci la verità: cos'ha fatto questa emittente per noi cantanti? E cos'ha realmente fatto per la cultura giovanile? A noi musicisti ci ha sempre sfruttato, con la scusa che faceva un favore promozionale. La gente non sa che Mtv non paga gli artisti, ma adesso in America non programmano più musica, propongono solo show demenziali�, ha spiegato Hucknall. “Mtv ha trasformato la musica in un'esperienza solo visuale, imponendo artisti belli a vedersi ma del tutto improbabili�.
“E' vero che in il canale principale statunitense di Mtv praticamente non trasmette musica e che quindi la 'm' può sembrare un po' fuori luogo�, ha risposto Luca De Gennaro, responsabile musicale di Mtv Italia, “ma Mtv ha molti altri canali, in cui trasmette solo musica, e di tutti i generi, anche quelli meno commerciali. E in Italia la musica sul canale principale di Mtv è ancora il 50 per cento del totale. Quando ho letto il testo della canzone pensavo si riferisse a You Tube. Quella sì che sfrutta gli artisti ed è una' Money Tv'�.
Quello contro Mtv non è però l'unico attacco portato avanti da Hucknall nel nuovo album dei Simply Red. In “Little englander� il cantante si scaglia contro i nazionalisti inglesi: “E' una canzone sull'intolleranza, e parla di gente dalla mente piccola che credono che il multiculturalismo e la multirazzialità siano errori�. (Fonti: La Repubblica, Il Messaggero)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
16 nov
Scopri tutte le date

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.