Il ritratto di Charley Patton in studio con i White Stripes. Ma chi è?

Il ritratto di Charley Patton in studio con i White Stripes. Ma chi è?
Nello studio in cui i White Stripes hanno registrato -a tempo di record- il loro nuovo album "Icky thump", del quale Rockol ha dato notizia lo scorso 1° marzo, campeggiava una foto di Charley Patton. Lo scatto, molto ingrandito, era a poca distanza dalla batteria di Meg White. Ma chi è questo Charley Patton, il cui sguardo intenso sembra pervadere il Bluebird Studio di Nashville? Se lo chiede anche l'NME, che dedica un riquadro a questo personaggio importante ma non particolarmente conosciuto. Non particolarmente conosciuto anche perché scomparso nel 1934. L'NME scrive che Patton è considerato il padre del Delta blues statunitense e le sue canzoni sono tra le primissime ad essere state registrate: il suo primo 78 giri, "Pony blues", venne pubblicato nel luglio 1929, 46 anni prima della nascita di Jack White. Patton funse da ispirazione ad un'intera generazione di bluesmen, da John Lee Hooker a Robert Johnson, i quali a loro volta posero le fondamenta per il successivo sviluppo del rock'n'roll. Patton ogni tanto suonava anche in modo plateale, con la chitarra dietro la testa; una trentina d'anni dopo lo imitò un certo Jimi Hendrix.
(Fonte: "New Musical Express")
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.