Respinta da EMI, Warner non abbandona l'idea della fusione

Nonostante la EMI abbia opposto un secco rifiuto alla Warner, giudicando troppo bassa la sua offerta rispetto al valore intrinseco della società, alle sinergie raggiungibili mediante una fusione e ai rischi di incorrere in uno stop da parte dell’Antitrust (vedi News), sembra che Edgar Bronfman Jr., boss della major statunitense, non abbia alcuna intenzione di mollare l’osso: secondo la stampa inglese, è probabile che le trattative subiscano un rallentamento piuttosto che fermarsi del tutto, e che la Warner cerchi di convincere la controparte che proprio questo sarebbe il momento giusto per sottoporre un progetto di “merger” al giudizio della Commissione Europea.
Come noto, EMI ha respinto un’offerta da 260 pence per azione che la valuterebbe intorno ai 3 miliardi di euro.
Dall'archivio di Rockol - I dieci migliori album del 1987
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.