Herbie Hancock e Giorgia, pareri controversi sul concerto di Perugia

Herbie Hancock e Giorgia, pareri controversi sul concerto di Perugia
Sulle pagine di "Repubblica" recensione positiva per il concerto di Giorgia e Herbie Hancock a Umbria Jazz. In un articolo a firma Giacomo Pellicciotti leggiamo: «La paura è passata per Giorgia, la piccola filiforme Giorgia del festival della canzone italiana di Sanremo, adottata da Herbie Hancock per un lungo tour estivo nei jazz-festival più carichi di memoria del vecchio continente. Chi l'avrebbe mai detto che un giorno sarebbe toccato proprio a lei viaggiare con un formidabile quintetto di jazz moderno guidato da uno dei più felici compagni di Miles Davis negli anni Sessanta? Non dev'essere semplice cantare improvvisando sulle parole di Ira Gershwin, specie se il pezzo è il celebratissimo "The Man I love", a suo tempo interpretato da tutte le più grandi. Ma Giorgia evita di plagiare la "sua" Billie Holiday favorita, dimentica le più accattivanti sdolcinature alla Whitney Houston e tenta qualcosa di suo. Non è una jazz- vocalist e si sente, ma svisa, si butta e azzarda soluzioni molto audaci per lei senza troppe sbavature. Fioccano i primi applausi. Poi cerca più problematiche arditezze per i suoi cavalli di battaglia "E poi" e "Solo amore", ma se la cava con onore e c'è da scommettere che i risultati saranno ancora migliori strada facendo, una volta scrollata di dosso l'emozione di un debutto così importante».
Non così Giuseppe Vigna su "Il Giorno", che scrive: «Delusione a Perugia per l'atteso omaggio di Herbie Hancox al repertorio di George Gershwin, negli affollati Giardini del Frontone. L'impresa presentava come ospite speciale la popolare cantante Giorgia. I suoi fan sono stati certo i più delusi, visto che si sono dovuti accontentare di una fugace apparizione, solo tre brani, un solo Gershwin. Gershwin secondo Herbie Hancock in concerto ha peccato di unità: è partito bene per sfilacciarsi prima nei brani pop con Giorgia, realizzati all'istante e senza troppa convinzione, e poi in una suite che accorpava vari temi da "Porgy and Bess"».
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale
26 giu
Scopri tutte le date

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.