Come negli anni '80: 'Danny & Dusty' tornano insieme per un disco e un tour

Come negli anni '80: 'Danny & Dusty' tornano insieme per un disco e un tour
Nel 1985 Green On Red e Dream Syndicate erano le stelle comete del “Paisley Underground”, galassia underground losangelina che rifletteva bagliori di antica psichedelia, pop e garage rock californiano: e quando i rispettivi leader Dan “Danny” Stuart e Steve “Dusty” Wynn decisero di “buttar via” un weekend a registrar canzoni con un gruppo di amici del giro (Chris Cacavas Dennis Duck, Sid Griffin, Stephen McCarthy, Tom Stevens: gli ultimi tre dei Long Ryders, terza colonna portante del movimento) ne uscì un disco che all’epoca rappresentò un piccolo evento e negli anni seguenti avrebbe ispirato molti rifondatori del genere “alt.country”.
Dai tempi lontani di quel “Lost weekend” (così si chiamava il disco, attribuito a Danny & Dusty e pubblicato dalla A&M) tanta acqua è passata sotto i ponti, i due hanno avuto i loro screzi, Stuart si è dato per lungo tempo alla macchia mentre Wynn si è ritagliato una carriera più che dignitosa fuori dai grandi circuiti mediatici. Ma ora, si viene a sapere, l’aria di rimpatriata che si respira in giro ha contagiato anche loro, convincendoli a dare un seguito a quell’album nato quasi per caso: con un nuovo disco, intitolato “Cast iron soul”, che la indie tedesca Blue Rose, distribuita in Italia da I.R.D., pubblicherà in aprile anche in versione deluxe (con l’aggiunta di un dvd contenente un reperto storico: una rara performance della coppia al Music Machine di Los Angeles, il 1° febbraio del 1986); e con un tour europeo che, sempre in aprile, elenca già una decina di date tra Belgio, Grecia, Gran Bretagna, Germania e Olanda.
I due, spiega Wynn sul suo ricco sito Internet, si sono rincontrati a New York e hanno registrato a Richmond, Virginia, con JD Foster alla console, chiamando a raccolta amici di un tempo come Cacavas e McCarthy e due nuovi compagni d’avventura, Bob Rupe (già nei Gutterball di Wynn, ma anche con Silos e Cracker) e Johnny Hott (Sparklehorse, House Of Freaks). In attesa dell’uscita, alcuni assaggi di “Cast iron soul” si possono già ascoltare sulla pagina Web che “Danny & Dusty” hanno creato sull’ormai irrinunciabile sito di MySpace.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.