BitTorrent apre un servizio di download legale: film e tv, niente musica

BitTorrent è stata fino ad oggi una delle bandiere del file sharing fuorilegge, aspramente contrastata, dentro e fuori le aule dei tribunali, dall’industria dell’entertainment. Ora però è pronta al lancio di un sito Web legale che consentirà il download a pagamento di film e programmi televisivi regolarmente autorizzati: esattamente come iTunes, se non per il differente codice adottato per la protezione dei diritti digitali (in questo caso si tratta del DRM di Windows Media).
Il ventaglio dei partner/fornitori è ampio e qualificato e include i colossi Warner Bros., Paramount Pictures, 20th Century Fox, Metro Goldwyn Mayer e Lionsgate; il “target” del nuovo servizio identificato con precisione: giovani tra i 15 e i 34 anni che usano scaricare versioni piratate dei film e degli show tv per poi guardarseli sul computer piuttosto che sul televisore di casa. E Ashwin Navin, presidente della Web company che ha sede a San Francisco, è convinto che almeno un terzo dei 135 milioni di persone che fino ad oggi hanno scaricato il software di BitTorrent sia disposto a pagare in cambio di immagini e audio di qualità e di file esenti da rischi e intoppi. Mentre sarà possibile acquistare in forma permanente gli show televisivi (1,99 dollari, lo stesso prezzo di iTunes), i film saranno per ora disponibili solo a noleggio (2,99 o 3,99 dollari al giorno, a seconda che si tratti di titoli di catalogo o di novità): i prezzi richiesti dalle major cinematografiche, sostiene Navin, sono ancora troppo alti.
Ma intanto con Hollywood la sua impresa è venuta a patti. Non altrettanto, invece, con l’industria discografica, sebbene alcuni gruppi musicali, come i Decemberists (vedi News), abbiano fatto volontariamente ricorso al network p2p per diffondere in maniera “virale” e fuori dai circuiti ufficiali proprio materiale (segnatamente il videoclip del brano “16 military wives”, dall’album “Picaresque” del 2005).
Dall'archivio di Rockol - 11 Artisti diventati famosi grazie ai video su Internet
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.