Warner, se ne va Caccia (dopo 22 anni)

Dopo 22 anni di sodalizio professionale, a fine maggio Gerolamo Caccia Dominioni e il gruppo Warner consumeranno il loro divorzio. Il manager italiano, vice presidente e chief operating officer della divisione internazionale della major, abbandonerà gradualmente il campo per “esplorare nuove opportunità” (come recita il comunicato ufficiale diramato dall’azienda), mentre ad assumere la responsabilità dei territori dell’Europa Continentale è stato già chiamato l’irlandese John Reid, esperto di marketing e uomo Warner lui pure di lungo corso (è anche vice chairman della stessa Warner Music International): a lui riporteranno tutti i presidenti e managing director locali, tra cui l’italiano Massimo Giuliano.
Caccia aveva fatto il suo ingresso in Warner nel 1985 (proveniente dalla PolyGram) col ruolo di direttore finanziario. Dopo aver salito tutti i gradini della scala gerarchica in Italia (dove è stato anche presidente dell’associazione di categoria FIMI), nel marzo del 2001 era stato nominato vicepresidente esecutivo di Warner Europe; dal giugno del 2002 le sue crescenti responsabilità internazionali lo avevano portato a trasferirsi per motivi di lavoro a Londra. E ora proprio la volontà di far ritorno in Italia, dove continua a risiedere la sua famiglia, sarebbe tra i motivi principali alla base della decisione di chiudere il rapporto con Warner: per la quale, ricorda il suo diretto superiore Patrick Vien nel comunicato di commiato, ha rappresentato “una forza propulsiva” anche in vista della sua “trasformazione digitale”.
Dall'archivio di Rockol - Music Biz Cafe, parla Enzo Mazza (FIMI)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.