Warner EMI: gli americani trovano i soldi, gli inglesi frenano gli entusiasmi

Warner EMI: gli americani trovano i soldi, gli inglesi frenano gli entusiasmi
Grazie all’intervento di Goldman Sachs e Lehman Brothers, scrive il Financial Times, la Warner si è già garantita oltre 2 miliardi di sterline (3 miliardi di euro) da investire nell’ipotetico acquisto della EMI (vedi News). I dirigenti della major britannica hanno tuttavia scritto in forma privata ai loro colleghi/concorrenti americani per frenarne gli entusiasmi, spiegando che ogni decisione in merito terrà in adeguata considerazione il prezzo dell’offerta e i rischi connessi a un blocco dell’operazione da parte dell’antitrust.
Il valore di mercato della EMI, dopo i due profit warning emessi in poco più di un mese, si è notevolmente ridotto: durante gli approcci che avevano avuto luogo l’anno scorso la Warner si era dichiarata disposta a spendere 320 pence ad azione mentre oggi, sostengono gli analisti, è probabile che non offra più di 260 pence, forse anche meno (245); una cifra ancora inferiore, intorno ai 235 pence per azione, sarebbero disposti a pagare alcuni gruppi finanziari eventualmente interessati all’acquisto (tra questi, si dice, la One Equity Partners del gruppo JPMorgan Chase), considerata l’impossibilità per loro di mettere in gioco sinergie e programmi di riduzione dei costi. Se così stanno le cose, però, la EMI potrebbe avere convenienza a soprassedere in attesa di tempi migliori, o forse ne sarebbe costretta per non far perdere completamente la faccia al già criticatissimo chief executive officer Eric Nicoli.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.