MySpace, un nuovo software blocca sul nascere i video pirata

Sotto l’egida del nuovo “padrone” Rupert Murdoch (vedi News), MySpace sta dicendo addio all’anarchia dei vecchi tempi: i gestori del celebre sito di “social networking” hanno appena messo a disposizione delle case discografiche un software gratuito che permette di stoppare automaticamente l’upload sulla piattaforma di videoclip non autorizzati. Il programma, analogo a quello già in funzione che serve a bloccare la distribuzione sul sito di file musicali piratati, è stato sviluppato da una nota azienda della Silicon Valley, Audible Magic, e analizza la componente audio dei filmati musicali comparandola con il database contenente i brani musicali da proteggere. Pare che a fare uso per prima di entrambi i supporti informatici sia stata, tanto per cambiare, la Universal Music di Doug Morris, particolarmente sensibile nei confronti del problema.
Bloccando sul nascere (appunto in fase di “uploading”) la distribuzione di materiale illegale, MySpace fa un passo avanti rispetto a YouTube, costretta di recente a cancellare dal suo archivio oltre 100 mila filmati appartenenti a Viacom/Mtv (vedi News): la piattaforma recentemente acquistata da Google, infatti, collabora a rimuovere i video pirata solo quando la loro diffusione non autorizzata in Rete le viene segnalata dai titolari dei copyright.
Dall'archivio di Rockol - Dieci oggetti feticcio del rock
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.