Francesco Facchinetti con papà a Sanremo: 'Che bello 'vivere normale''

Sembrano ormai lontani i tempi della ribellione giovanile, delle "zingarate" in radio (e fuori), delle acconciature bizzarre e delle nottate in discoteca: l'ex DJ Francesco, per sua stessa ammissione fino a poche stagioni fa portavoce di quella generazione un po' effimera dedita ai "24 hours party", ha deciso di crescere, e di far diventare della musica più che uno stile di vita un vero lavoro. E quale miglior Virgilio, in questa avventura, se non papà Roby, col quale dividerà l'interpretazione, sul palco sanremese, di "Vivere normale", brano che anticiperà la pubblicazione dell'omonima terza prova sulla lunga distanza, prevista per il 2 marzo prossimo. "Ma non crediate che questa, musicalmente, sia una mia creatura", mette avanti le mani l'illustre genitore, che ieri con Francesco ha incontrato la stampa in un locale milanese: "La farina è tutta del suo sacco. Io, come padre, più che consigli ho cercato di fornire esempi di comportamento, perché è l'unica cosa da fare. E' altrettanto vero, però, che cantare insieme sullo stesso palco è un'emozione che difficilmente si può esprimere a parole". "Non faccio mistero di aver cercato e voluto l'appoggio di papà", ribatte il giovane Facchinetti, sempre tatuatissimo ma (specie nel vestire) più sobrio che in passato: "Mi sono divertito, e ho fatto delle esperienze bellissime negli ultimi anni. Ma ad un certo punto ho sentito il bisogno di crescere, e di affrancarmi dall'immagine che fornivano di me i giornali di gossip. Ho passato tre mesi negli Stati Uniti e lì ho capito davvero che stimoli possa avere un artista. Così quando sono tornato a casa ho cambiato team di collaboratori, perché dopo un po' di anni l'entusiasmo si smorza ed io invece mi sentivo più attivo che mai. Poi ho capito che questa mia seconda vita artistica avrebbe avuto bisogno di un battesimo, soprattutto agli occhi del pubblico, che spesso mi vede ancora come un irriducibile festaiolo di poco spessore. Chi meglio di mio padre avrebbe potuto aiutarmi a compiere questo passaggio?". Detto, fatto: quasi senza sforzo, Francesco ha fissato su nastro "Vivere normale", title track e cavallo di battaglia (che proporrà anche in compagnia di Anggun, nel corso della serata del primo marzo riservata ai duetti) col quale cercherà di espugnare il festival della canzone. "Quando l'autore mi ha mandato la musica, ho cercato tra i miei appunti un testo che potesse funzionare. E ne ho trovato uno che - miracolosamente - calzava a pennello. Poi l'ho fatto ascoltare a papà. Lui, che al primo impatto coi miei pezzi è sempre un po' scettico, questa volta non ha avuto riserve. Ma non pensate che 'Vivere normale' sia un'apologia della mediocrità. Per me vivere normalmente non vuol dire fossilizzarsi in pantofole davanti alla Tv. Per me Valentino Rossi è uno che vive normalmente, perché riesce a comunicare a tutti in modo semplice ed immediato il suo straordinario talento di pilota". E i conti, con le aspettetive riposte in questa incursione al Festival, sono già stati fatti? "C'è chi si è fatto togliere le fodere dalle tasche dei pantaloni, e c'è chi si è fatto tatuare un paio di mani proprio lì", ridono padre e figlio della propria scaramanzia, ma altrettanto all'unisono rispondono: "Comunque adesso proprio non ci pensiamo: essere lì insieme sarà talmente bello da non far pensare ad altro".
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.