Baglioni, dopo Roma conquisterà anche Milano?

Baglioni, dopo Roma conquisterà anche Milano?
Credits: Angelo Trani

Claudio Baglioni, l’ultimo re di Roma, vuole espandere il suo impero: e le sue truppe muovono ora verso Milano.

E’ infatti stata ufficializzata oggi (16 giugno) la data del 9 luglio allo stadio Meazza di Milano, quello lasciato vuoto dai Rolling Stones. L’organizzazione di “Da me a te” (questo è il titolo del concerto-evento) ha infatti comunicato che “Claudio Baglioni, di fronte alle moltissime richieste, ha deciso di proseguire il progetto della ‘città allo stadio’, trovando nella dirigenza del Milan e nell’amministrazione comunale favore e collaborazione”. Il concerto di San Siro provocherà uno slittamento dei lavori di rifacimento del prato, lavori che sarebbero dovuti cominciare dopo il mancato concerto degli Stones. L’appuntamento milanese di Baglioni non sarà però una “fotocopia” di quello già visto a Roma, ma conterrà elementi di novità . Sarà preceduto da avvenimenti collaterali appositamente studiati per la città di Milano (anche se non è dato ancora di sapere di che si tratterà esattamente). I biglietti saranno messi in vendita a partire dal 20 giugno nelle prevendite abituali del Nord Italia ma è già possibile prenotarli o comprarli con appositi vaucher. I prezzi vanno dalle 30 alle 90 mila lire, più i diritti di prevendita. Da segnalare intanto che il cd singolo “Da me a te”, contenente 12 versioni dell’inno scritto da Baglioni per la Federcalcio, è entrato al primo posto delle classifiche dei singoli ottenendo in tempo record il disco d’oro. .

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.