Luca Carboni, nuovo tour e libro: 'Ecco come mi racconto...'

Luca Carboni, nuovo tour e libro: 'Ecco come mi racconto...'
E' un'esplosione di creatività quella che ha investito Luca Carboni negli ultimi tempi: dopo cinque anni di silenzio, praticamente in un colpo solo sono arrivati un nuovo album ("... le band si sciolgono", vedi News), un tour in supporto alla nuova fatica in studio (che prenderà il via il prossimo 16 febbraio da Orzinuovi (BS), per concludersi il 23 aprile a Bergamo, anche se non si esclude, in estate, una coda in Svizzera, Germania e Olanda) ed un libro autobiografico, "Segni del tempo" ("Sì, la citazione 'princiana' è abbastanza evidente", confessa l'autore), scritto a quattro mani col giornalista e critico Massimo Cotto. "Già, si potrebbe dire che negli ultimi cinque anni non abbia fatto nulla per sfogarmi adesso", scherza l'artista bolognese in un ristorante milanese, dove la stampa l'ha incontrato. "In realtà sono stato 'dormiente'. Ho sempre lavorato, pensato a cosa fare. Quindi è arrivato il disco: non credo di aver ancora esaurito la promozione. E' un album importante, dal quale verranno estratti ancora singoli. E la tournée giocherà un ruolo importantissimo in questa operazione". Già, gli spettacoli dal vivo: "Sono molto orgoglioso dello show che abbiamo preparato: innanzitutto, la band che mi accompagnerà è tutta composta da elementi 'fidati', per cui ci sarà molto feeling sul palco. In secondo luogo, a metà scaletta inseriremo una tranche acustica. Ma non aspettatevi il solito intermezzo voce e piano: riarrangerò i miei cavalli di battaglia in chiave unplugged, con due chitarre acustiche, basso acustico, tastiere e percussioni. Poi l'elemento scenografico sarà fondamentale: ho preparato centinaia di disegni che verranno proiettati all'interno di tre archi posti sul palco, che in qualche modo ricordano l'architettura del centro di Bologna. Stiamo facendo le prove adesso, e dall'una di pomeriggio alle quattro del mattino successivo ormai so come tenermi impegnato...". Ultimo - ma non meno importante - il volume, che verrà pubblicato da Aliberti Editore il prossimo 21 febbraio: "Le cose che dici in un'intervista inevitabilmente sono diverse da quelle che scrivi in un libro: quando prepari un volume non sei vincolato da limiti di spazio, come invece succede quando parli con un giornalista. Quelle che ho fatto con Massimo sono lunghe chiacchierate che parlano di me, del mondo che mi ha visto crescere. Ci sono episodi molto personali, che poco hanno a che fare con la mia carriera ma che raccontano molto di me. Perché lavorando a 'Segni del tempo' ho pensato: se non dovessi fare in tempo a spiegare chi sono ai miei figli, vorrei che leggendo questo libro si facessero un'idea di chi fossi...". Il tour italiano di Luca Carboni sarà diviso in tre sezioni principali: la prima nei club, con partenza ad Orzinuovi e termine il prossimo 24 febbraio al Barfly di Ancona, alla quale seguirà quella teatrale, con partenza il 5 marzo da Trento e chiusura il 30 dello stesso mese a Genova. Infine sarà la volta dei palasport: la prima data sarà a Catanzaro il 2 di aprile, mentre l'ultima - programmata per il 23 aprile - sarà ospitata dal Pala Creberg di Bergamo. I fan stiano attenti: "L'amico Rosario Di Bella aprirà i miei concerti, e sicuramente ci sarà spazio per un duetto. Altre ospitate? Sarebbe bellissimo avere Pino Daniele a Roma e Tiziano Ferro a Milano, ma al momento nulla è deciso...".
Dall'archivio di Rockol - I talk show di Rockol per la Milano Music Week: Luca Carboni sulla nuova scena romana
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.