UK, la catena Fopp compra i negozi Music Zone

Sarà la catena scozzese di prodotti audio e video Fopp, apparentemente l’unica insegna in salute nel plumbeo panorama del commercio discografico inglese, a rilevare negozi (67), uffici e magazzini dell’ormai defunta Music Zone, precipitata gradualmente in un baratro finanziario da cui non è più stata in grado di risollevarsi (vedi News).
Bill Dawson, uno dei funzionari di Deloitte and Touche incaricati di provvedere alla liquidazione dell’azienda, ha commentato l’esito della vicenda dicendo che si tratta “di un risultato molto migliore rispetto a una vendita spezzettata, tanto per i creditori che per gli altri azionisti della società”. La chiusura dell’attività da parte di Music Zone è però già costata la perdita di 800 posti di lavoro (vedi News).
Music Biz Cafe Summer: le collecting e l'emergenza Covid
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.