Comunicato Stampa: I SUD SOUND SYSTEM attesi al World Social Forum 2007

La redazione di Rockol non è responsabile del contenuto di questa notizia, che è tratto da un comunicato stampa. Artisti, etichette e aziende che vogliono rendere note le proprie iniziative attraverso la pubblicazione di un loro comunicato stampa in questa sezione possono indirizzare una e-mail a presskit@rockol.it. La pubblicazione dei comunicati è a discrezione della redazione.

SUD SOUND SYSTEM
ATTESI OSPITI DEL WOLRD SOCIAL FORUM
IL 20 E IL 21 GENNAIO a NAIROBI

I SUD SOUND SYSTEM sono gli attesi ospiti del World Social Forum 2007, il più importante meeting dei movimenti sociali mondiali in difesa dei diritti umani, che si svolgerà nella capitale kenyana, Nairobi, dal 20 al 26 gennaio.

Sabato 20 gennaio la storica band salentina, invitata dalla Provincia di Lecce (come membro di presidenza del Coordinamento Nazionale Enti Locali per la Pace) nella persona dell’Assessore Luigi Calò assieme all’organizzazione del World Social Forum e con il comune di Nairobi, terrà un grande concerto inaugurale nel centro della capitale del Kenya per il quale sono attesi oltre un milione di persone. L’appuntamento con i SUD SOUND SYSTEM proseguirà il giorno seguente, domenica 21 gennaio 2007, con un altro concerto che avverrà in uno dei quartieri più poveri della capitale keniana, Dandora, allo scopo di accendere i riflettori sulle stridenti contraddizioni di Nairobi dove, come in tutte le capitali del sud del mondo, la ricchezza convive con la povertà più assoluta, con la negazione di ogni elementare diritto, con la violenza e l’ingiustizia. Entrambi i concerti saranno di pomeriggio e l’ingresso sarà assolutamente libero.

I SUD SOUND SYSTEM faranno da rappresentanza a tutto il Salento, ma in generale a tutto il Sud, al World Social Forum proponendo i migliori successi del loro ampio repertorio (raccolti nel loro primo Cd+Dvd Live “LIVE AND DIRECT 2006” uscito il 26 maggio scorso per Salento Sound System/V2 Records) per scopi da sempre a loro molto cari, come la lotta alla povertà e all’ingiustizia, l’affermazione dei diritti umani e della pace cantando i loro ideali di uguaglianza, solidarietà e antirazzismo.
La band, molto vicina al popolo africano e in particolare alla musica reggae giamaicana, è divenuta nota ed apprezzata anche all’estero grazie a costanti collaborazioni con artisti internazionali di rilievo che hanno permesso al dialetto salentino, da sempre il mezzo d’espressione dei SUD SOUND SYSTEM, di diventare un linguaggio internazionale.

Nandu Popu (la voce calda ed avvolgente della formazione, assieme a Terron Fabio e Don Rico - dalle voci più incisive e taglienti) commenta così la loro partecipazione al World Social Forum:“Siamo molto contenti ed orgogliosi di essere stati invitati e di partecipare a questo grande evento umanitario. E’ un gesto davvero importante per noi come gente del Sud. Vogliamo da sempre essere uniti nell’affrontare i problemi insieme, ripercorrendo il cammino che ha fatto la nostra musica. Il reggae, attraverso gli africani che sono stati deportati nelle isole caraibiche, è una musica che è tornata a noi occidentali regalandoci il dono più grande in quanto rappresenta uno dei tasselli più importanti per la cultura odierna, una cultura legata al jazz, al blues ma anche al cinema, alla letteratura, ovvero a tutta la cultura africana che mira a restituire umanità piuttosto che essere votata al business. Il legame con la musica africana risale a più di 10-15.000 anni fa e grazie ai concerti che terremo a Nairobi potremo dire grazie al popolo africano, che ha sempre regalato all’occidente senza mai ricevere nulla in cambio. Attraverso l’unione dei popoli del sud vogliamo cancellare tutte le brutture che hanno compiuto gli imperialisti e iniziare il dialogo e la cooperazione. Non dimentichiamo che il genere umano è nato proprio in Mamma Africa!“.

Oltre alla partecipazione dei SUD SOUND SYSTEM, fra le iniziative possibili della Provincia di Lecce c’è la fornitura gratuita di acqua al Social Forum Mondiale (a carico di Acquedotto Pugliese) e la redazione di un Piano rifiuti a Nairobi che tenga conto tanto dell’emergenza ambientale, quanto di quella sociale, legate all’esistenza fra le baraccopoli della città di enormi discariche, fonti di inquinamento e diffusione endemica di malattie e altresì fonti di sussistenza per i tre milioni di poverissimi che vivono nella capitale keniana.

Chiunque intenda partecipare al World Social Forum e intenda usufruire dell’ospitalità garantita dalla Provincia di Lecce nel parco Città della Gioia (una struttura capace di ospitare oltre 300 persone con servizio navetta, una colazione una cena al giorno) può mettersi in contatto con gli uffici dell’Assessorato alla Pace della Provincia di Lecce mandando una mail al seguente indirizzo: afanciullo@provincia.le.it.
Per info: http://www.entilocalipace.it/strumenti02.asp?codice=196;
http://www.wsf2007.org/
Dall'archivio di Rockol - Music Biz Cafe, parla Claudio Buja (presidente Universal Music Publishing)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.