Comunicato Stampa: E' nata 'VideoCoop', associazione videomaker promossa dal MEI

La redazione di Rockol non è responsabile del contenuto di questa notizia, che è tratto da un comunicato stampa. Artisti, etichette e aziende che vogliono rendere note le proprie iniziative attraverso la pubblicazione di un loro comunicato stampa in questa sezione possono indirizzare una e-mail a presskit@rockol.it. La pubblicazione dei comunicati è a discrezione della redazione.

SI È SVOLTA VENERDÌ 19 GENNAIO AL FUTURE FILM FESTIVAL LA PRESENTAZIONE DI VIDEOCOOP: LA NUOVA ASSOCIAZIONE DI VIDEOMAKER PROMOSSA DAL MEI/AUDIOCOOP E IN COLLABORAZIONE CON L’ASSOCIAZIONE CULTURALE AKUÒ. Venerdi 19 pomeriggio, presso palazzo Re Enzo, sede del prestigioso Future Film Festival, si è svolta la presentazione della neonata VideoCoop: l’associazione di videomaker che punta a dar maggiore visibilità e sostegno alle produzioni video. Durante l’incontro, presenziato da Giordano Sangiorgi (Presidente AudioCoop e ideatore del Mei) si è discusso su come tutelare la figura del videomaker, autore nella maggior parte dei casi di videoclip musicali a basso budget. L’assenza di norme che difendano l’autorialità dell’opera e le “oscure” dinamiche sui diritti connessi creano non pochi disagi non solo a chi si cimenta in questo campo, ma anche a chi nel settore ci “sguazza” da anni. È significativa in questo senso l’esperienza di AudioCoop con le indies, che ha portato a sgravi fiscali per autori e produttori, anche se la situazione per il viedo è molto complicata. Resta comunque la voglia e l’impegno nel proseguire su questa strada per avere maggiore attenzione, attraverso il contributo e la partecipazione di tutti i videomaker. Si è poi parlato di come verrà realizzato il progetto VideoCoop da un punto di vista pratico e operativo: inannzi tutto ci sarà la creazione di un sito nel quale ogni autore potrà avere uno spazio personale nel quale inserire uno showreel, curriculum, foto, ecc. Poi verrà sviluppata una rete di diffusione e promozione video attraverso rassegne, festival, concerti, videocataloghi in DVD come per le compilation musicali, TV e web TV interessate al progetto. L'idea è quella di dar spazio e vsibilità non solo a gli autori ma anche a tutte quelle relatà minori che operano con il multimediale. Un altro punto importante è quello della comunicazione tra tutti i membri dell'associazione in modo da favorire la vivacità del progetto e tutti i posibili scambi tra gli operatori del settore. La giornata è proseguita con le proiezioni dei video vincitori del PIVI (Premio Italiano Videoclip Indipendente) e quelli di Video Freccia, concorso per videomaker dell 'Emila Romagna. C'è stata anche una tavola rotonda sulla realizzazione dei video con l'intervento di alcuni registi, tra cui Luca Lumaca autore del video Satan Eats Seitan di Julie's Haircut e Fabio Luongo regista di L'abbandono di Marta sui Tubi, con la presenza di Luca Oleastri, esperto di effetti speciai, Christian Battiferro responsabile organizzativo del PIVI e la presenza speciale di Luca Giovanardi, leader dei Julie's Haircu. QUESTO L'ELENCO DEI VIDEO PROIETTATI: L'abbandono di Marta sui Tubi, regia di Fabio Luongo, miglior videoclip al PIVI; Campo Minato di Amari, regia di DanXzen, premio miglior regia al PIVI; Domani di Otto Ohm, regia di Gianandrea Tintori, premio miglior montaggio al PIVI; Piove Piano di Blume, regia di Isabella Panero, premio miglior fotografia e premio speciale TUTTO DIGITALE per la tecnica al PIVI; Satan Eats Seitan di Julie's Haircut, regia di Luca Lumaca, premio miglior soggetto originale al PIVI; Stranger (Christian Rainer) regia di Christian Rainer e Karin Andersen, premio miglior videoclip profesionale a Videofreccia; All about this (Disco Drive) regia di Nico Vascellari, premio miglior videoclip non profesionale a Videofreccia, Glutemberg (Eterea) regia di Paolo Ferrari, premio speciale Mei a Videofreccia.
Dall'archivio di Rockol - Quando la rockstar mostra il medio
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.