Musica digitale: licenza unica per Italia, Francia e Spagna

Licenza unica, in tutta Europa, per i siti Internet e le società di telefonia mobile che desiderano utilizzare legalmente in formato digitale il repertorio di 270 mila autori e editori di nazionalità italiana, francese e spagnola. In base alle regole precedentemente in vigore, chi voleva vendere o diffondere musica digitale doveva chiedere singole autorizzazioni d’uso a ciascuna delle società degli autori competenti per territorio; la nuova gestione centralizzata delle licenze, invece, facilita e sveltisce il procedimento riducendo anche i costi di gestione a carico di autori ed editori, ed è frutto di un accordo tra SIAE (Italia), SACEM (Francia) e SGAE (Spagna) annunciato in questi giorni al Midem di Cannes.
Le nuove regole di licenza transnazionale, che raccolgono un invito lanciato nell’ottobre scorso dall’Unione Europea a superare il vecchio concetto della gestione territoriale delle licenze, si applicano a un pubblico potenziale di oltre 165 milioni di persone e a un mercato del diritto d’autore che, nell’ultimo anno, ha generato complessivamente 1 miliardo e 600 milioni di euro di introiti.
“E’ con operazioni di questo tipo”, ha dichiarato il direttore generale della SIAE Angelo Della Valle, “che il passaggio al digitale, caratterizzato, come ogni trasformazione industriale e culturale, da fasi di naturale adattamento, non penalizzerà nessuno dei protagonisti che lavorano nella filiera della musica, né chi la crea né chi la mette in circolazione, né chi la utilizza”.
Dall'archivio di Rockol - Music Biz Cafe, parla Gaetano Blandini (SIAE)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.