Usa: download legali gratis nelle Università; pagano gli inserzionisti

Usa: download legali gratis nelle Università; pagano gli inserzionisti
Download musicali gratis (però legali) per gli studenti di 82 college universitari americani, tra cui quelli di Princeton, della University of Southern California e di altri prestigiosi istituti accademici degli USA: provvede il Ruckus Network, piattaforma di distribuzione on-line che, avendo cominciato a raccogliere investimenti pubblicitari importanti da parte di aziende commerciali interessate al “target” universitario (come AT&T, Barnes & Noble e Morgan Stanley) ha ora deciso di dare libero accesso al suo catalogo di oltre 2,1 milioni di brani musicali autorizzati dalle case discografiche, major comprese. Vi possono attingere liberamente tutti coloro che sono in possesso di un account di posta elettronica universitario, ma l’uso delle tracce scaricate sul computer è comunque soggetto a restrizioni: i brani non possono essere masterizzati su cd e per trasferirli su lettori portatili digitali (non gli iPod, che non sono compatibili col formato WMA) bisogna pagare 5 dollari al mese, o alternativamente 20 dollari a semestre; continua ad essere accessibile a pagamento, invece, la “library” di film offerti dal network, 3 dollari al mese oppure 15 a semestre.
Sembra che l’iniziativa stia già riscuotendo successo, e Ruckus (fondata nel 2003 da due ex studenti del MIT) denuncia già 300 mila utenti registrati: il presidente Michael Bebel (ex presidente e ceo di Napster e di Mashboxx, vedi News) sostiene trattarsi di un segnale evidente della disponibilità dei ragazzi a scaricare musica legalmente e con restrizioni d’uso, quando è possibile farlo gratuitamente condividendo con altri appassionati raccomandazioni e playlist.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.