Italiani al Midem, arriva la telefonata di Prodi

Ieri, lunedì 22 gennaio, il presidente del Consiglio Romano Prodi ha raggiunto in “conferenza telefonica” gli autori, editori e discografici riuniti al Midem di Cannes nello stand “Italia in Musica” per ribadire l’appoggio del governo all’industria musicale nazionale. “Ho potuto constatare”, ha detto Prodi, "che la musica italiana in tutto il mondo è sempre molto apprezzata. Durante la mia campagna elettorale mi sono impegnato a sostenere questo importante settore con una legge che tuteli e valorizzi la musica quale espressione culturale del nostro Paese.” “Mi adopererò”, ha aggiunto il premier, “affinché il nuovo quadro normativo per la musica si avvicini ai migliori modelli europei, tra i quali quello francese. Aspetto dal mondo musicale italiano un contributo utile perché questo obiettivo sia raggiunto il più presto possibile”. Le parole del presidente del Consiglio hanno suscitato l’apprezzamento delle associazioni promotrici di “Italia in Musica” (SIAE, AFI, Audiocoop, FIMI, Imaie, PMI e SCF), che rappresentano complessivamente 500 mila lavoratori con un giro di affari di oltre tre miliardi di euro.
Dall'archivio di Rockol - 1991, l'ultimo anno d'oro del rock
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.