EMI: a Levy 6 milioni di dollari; Nicoli criticato dagli azionisti

EMI: a Levy 6 milioni di dollari; Nicoli criticato dagli azionisti
Sollevato dall’incarico con diversi anni di anticipo rispetto alla scadenza del suo contratto, l’ex amministratore delegato della EMI Alain Levy (così come il suo vice David Munns) dovrà ricevere una liquidazione principesca dalla società inglese: si parla di oltre 6 milioni di dollari, equivalenti al suo stipendio annuo base più bonus, anche nel caso in cui trovi subito impiego presso un’altra azienda. Levy ha tuttavia firmato una clausola di non concorrenza, e dunque il suo eventuale nuovo datore di lavoro non potrà essere una casa discografica.
La notizia che Eric Nicoli ha deciso di subentrare personalmente a Levy a dispetto della scarsa esperienza diretta che ha nel settore (è arrivato in EMI nel 1999, dopo quasi 20 anni trascorsi presso l’azienda alimentare United Biscuits), sta intanto suscitando reazioni contrastanti in seno alla società: il manager vanta la piena fiducia del consiglio di amministrazione e del nuovo presidente John Gildersleeve, ma sembra non godere di altrettanta popolarità presso alcuni azionisti di maggioranza, contrari tra l'altro al defenestramento improvviso della coppia Levy-Munns. Il suo banco di prova, secondo molti osservatori, non sarà solo il miglioramento dei conti economici, ma anche la capacità di attrarre nuovi (o vecchi) potenziali compratori: in molti ritengono infatti che la EMI non abbia la “massa critica” per continuare ancora a lungo come azienda a sé stante.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.