Universal BMG, slitta a giugno il parere della Commissione Europea

Sulla validità dell’acquisizione delle edizioni BMG da parte di Universal, già approvata negli Stati Uniti e in Australia, Bruxelles doveva esprimersi entro il 2 aprile prossimo (vedi News); invece la Commissione Europea s’è concessa altro tempo, facendo slittare al 1° giugno l’atteso verdetto. Da un comunicato diffuso dalla major si evince che è stata la stessa Universal a richiedere una proroga rispetto a una scadenza che si faceva troppo ravvicinata, così da consentire all’organo esecutivo della UE di studiare più a fondo tutti gli incartamenti e di valutare con attenzione le implicazioni dell’operazione. “Restiamo fiduciosi”, ha aggiunto la casa discografica, “che il merger verrà approvato”. Il suo ottimismo, fanno osservare gli esperti, si basa sul fatto che la fusione combina le forze delle aziende numero tre (BMG) e quattro (Universal)del mercato, in termini di quote percentuali, e sulla considerazione che essa non è comunque destinata a influire direttamente sui prezzi che il pubblico paga per l’acquisto di musica. Di avviso totalmente opposto sono le etichette indipendenti riunite nell’organizzazione Impala (vedi News), secondo cui la nascita del colosso editoriale Universal BMG ridurrebbe ulteriormente lo spettro dell’offerta, aumentando il rischio di omologazione culturale e riducendo, in ultima analisi, la libertà di scelta dei consumatori.
Dall'archivio di Rockol - Music Biz Cafe, parla Andrea Rosi (Sony Music Italy)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.