E’ successo nel 2006: 22 novembre

E’ successo nel 2006: 22 novembre
Capossela presenta il suo live: 'Un album da 'possedere'. O almeno da rubare' (22 novembre 2006)

“Tutto avrei pensato fuorché presentare il mio disco nella Casa del jazz, dato che di jazz non c’è molto, ma visti i sinistri antecedenti di questo luogo (in passato villa del boss della banda della Magliana) penso che siamo qui a pieno merito”: Vinicio Capossela saluta così i giornalisti accorsi alla conferenza romana di presentazione del suo Cd e Dvd live. Intitolato “Nel niente sotto il sole”, questo nuovo lavoro del cantante-predicatore sarà nei negozi a partire da venerdì 24 novembre e si propone di completare un discorso iniziato con il suo più recente disco di inediti “Ovunque proteggi”. L'artista, dal canto suo, si concentra subito sul nuovo lavoro e si addentra spontaneamente in una capillare descrizione delle motivazioni che lo hanno condotto a realizzare un Dvd: “La possibilità che un audiovisivo offre rispetto ad un concerto dal vivo”, dice, “è di entrare un po’ più in profondità nelle visioni dello spettacolo stesso e dei pezzi che lo compongono. Quindi quello che abbiamo voluto fare con questo Dvd è documentare un concerto che, per sua natura, sia per allestimento che per i luoghi che ha toccato, aveva una sua forte impronta visiva”. Effettivamente il tour si è svolto una prima parte nei teatri, “mostrando così un aspetto più illusionista”, e in estate è approdato in una serie di luoghi antichi, con dei forti ed evidenti richiami alla realtà. Ma in “Nel niente e sotto il sole” è presente anche una terza dimensione: “Quella della frontiera”, precisa Capossela, “con immagini girate in esterna, presso la tomba dei Giganti di Tolmes, in Sardegna, ovvero nei luoghi che hanno segnato la scrittura e la registrazione del disco”. Vinicio lo definisce, poi, come un ritorno nel luogo del delitto e aggiunge che le immagini della processione del Cristo di Scicli sono autentiche: “Il regista Mauro Aprile Zanetti ha unito immagini di quella reale festa a quelle del nostro concerto. E’ presente, dunque, tutta una serie di riferimenti che dall’immaginazione ritornano alla realtà dei luoghi”. Molto concentrato sulle immagini del Dvd, Capossela spende solo poche parole sul Cd e si limita a dire che la versione audio è differente da quella video: due tracklist diverse, dunque, e per problemi di spazio (il Cd dura 72 minuti) una versione a lui cara di “Camera a sud” (arricchita da un’introduzione in versi tratta dal “Cantico dei cantici”) è rimasta fuori e potrà essere acquistata solo su Internet. Infine si sofferma sulla confezione del suo nuovo lavoro e, con piglio di attore, dice che lo riempie di stupore: “In questa epoca in cui la musica perde di fisicità”, sottolinea, “io penso che valga la pena realizzare una confezione così. E questa roba va posseduta o almeno rubata nei grandi magazzini”. Sperando che nessuno lo prenda in parola, Capossela si augura naturalmente che questo lavoro riscontri nuovamente la migliore accoglienza da parte del pubblico: “Spero di raggiungere il disco di legno”, ironizza e si prepara ad iniziare, come d’abitudine nel mese di dicembre, un nuovo mini-tour. Il debutto è previsto per l’8 a Firenze e la conclusione il 28 a Trezzo d’Adda.
Dall'archivio di Rockol - Dal vivo ai Rockol Awards 2019
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale
23 giu
Scopri tutte le date

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.