E’ successo nel 2006: 19 giugno

Accordo PMI-Nielsen, nasce la classifica delle indie (19 giugno 2006)

Fino a questo momento una classifica “ufficiale” delle etichette indipendenti, in Italia, non si era ancora vista (per quanto il mensile specializzato Musica e Dischi pubblichi da anni una sua “Borsa indies”): la lacuna è colmata a partire da oggi, lunedì 19 giugno, con la pubblicazione delle prime “indie charts” settimanali sponsorizzate dalla PMI (Produttori Musicali Indipendenti) e realizzate dalla Nielsen che già raccoglie ed elabora i dati di vendita di etichette major e indipendenti per conto della FIMI, Federazione Industria Musicale Italiana.
Le nuove classifiche sono suddivise anch’esse in quattro categorie, album, singoli, compilation e Dvd (con indicazione, in quest’ultimo caso, del solo titolo più venduto). Poiché il “fornitore”, Nielsen, è lo stesso, si tratterà sostanzialmente di una estrapolazione da quelle generali (FIMI) con indicazione dei soli titoli indipendenti (tutti, e non solo delle aziende associate PMI, ovviamente): con evidenti vantaggi per il settore sul piano promozionale e della visibilità nei confronti di media e operatori del settore. “La classifica”, ha spiegato il presidente di PMI Mario Limongelli, “rappresenta un nuovo strumento per valorizzare ulteriormente i progetti indipendenti, e sarà utile tanto alle aziende quanto agli addetti ai lavori”. “Per questo”, aggiunge Limongelli, “invitiamo le altre associazioni e le aziende non associate ad adottarla e consultarla come un prezioso strumento di lavoro per tutta la categoria. Si tratta di un contributo concreto che i produttori indipendenti italiani, sempre più attivi sul fronte della ricerca e dello sviluppo della creatività musicale e dei nuovi talenti, offrono alla musica ”.
Dall'archivio di Rockol - Music Biz Cafe, parla Stefano Lionetti (TicketOne)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.