Pace fatta tra SIAE e governo, nessun contributo da versare allo Stato

La società degli autori non dovrà versare contributi all’erario come gli altri enti pubblici (nell’ambito delle nuove norme cosiddette “taglia spese”), in considerazione della sua natura particolare di organizzazione finanziata interamente da capitali privati. Lo hanno deciso i ministri Rutelli e Padoa Schioppa, gli stessi che avevano aperto la vertenza contabile con la SIAE negandole l’approvazione del bilancio 2005 e pretendendo il versamento all’erario di diversi milioni di euro (vedi News).
Dopo una serie di incontri tra i loro rappresentanti e gli organi direttivi della società di viale della Letteratura, a quest’ultima è stata concessa l’esenzione dalle nuove disposizioni che riguardano la pubblica amministrazione. La SIAE ha nel frattempo provveduto a versare circa 200 mila euro nelle casse dello Stato per ripianare un’altra vecchia vertenza rimasta in sospeso col ministero dell’Economia e relativa al bilancio 2002.
Risolta amichevolmente la questione, rientra naturalmente anche la minaccia avanzata da alcuni dei maggiori autori ed editori italiani di trasferire all’estero la rappresentanza dei loro interessi, così come la giornata di “sciopero dello spettacolo” indetta dai soci della SIAE.
Dall'archivio di Rockol - Music Biz Cafe, parla Enzo Mazza (FIMI)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.